I diversi pesi molecolari dell'Acido Ialuronico

L’ Acido Ialuronico grazie alla sua struttura ed alla sua eccezionale capacità di trattenere una quantità d'acqua fino a 1000 volte superiore al suo peso, immagazzina grandi quantità del prezioso liquido rallentando così in modo fisiologico l’evaporazione e le perdite d’acqua dell’epidermide.

L'Acido Ialuronico svolge infatti la funzione capitale di regolatore del grado di idratazione e plasticità dei tessuti, che in giovinezza sono sodi, pieni ed elastici grazie anche all’alta concentrazione di Acido Ialuronico in essi contenuta; purtroppo però la sua naturale presenza nella nostra pelle nel corso degli anni si attenua fortemente (si stima ad esempio che a 50 anni ne resti circa la metà), con una progressiva perdita dell’attitudine a trattenere i liquidi e una riduzione della capacità di mantenersi distesa ed elastica.

Da qui l'esigenza di apportare dall'esterno tale preziosa molecola idrofila, in grado di veicolare grandi quantità d’acqua e di assicurare così costantemente alla pelle il giusto tasso di idratazione.

Acido Ialuronico ad alto peso molecolare: agisce in superficie garandendo una efficace idratazione e ha un'azione filmogena sullo strato corneo con effetto tensore e protettivo.


Acido Ialuronico a medio peso molecolare: fornisce alla pelle tutta I'acqua necessaria a preservarne intatto il capitale di bellezza e turgore.


Acido Ialuronico a basso peso molecolare: agisce in profondità stimolando la produzione fisiologica di proteine preposte alla compattezza e all'elasticità cutanea portando inoltre ad una diminuizione della profondità delle rughe.

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti